La Comunità benedettina celebra la festa di Tutti i Santi e Defunti, le SS Messe dell'1 e 2 novembre
ott302022


Si avvicina novembre che si apre con la celebrazione della Solennità di Tutti i Santi, detta anche Ognissanti,e l'indomani con la Commemorazione di Tutti i Defunti.

Due giorni di riflessione sulla speranza di una vita immortale che aneli alla Santità che ha animato e inspirato una lunga schiera di esseri incarnati che hanno dato prova di amore profondo verso Dio - che a sé li ha chiamati - e le sue creature. Uno sguardo d'amore profondo e sincero al quale siamo chiamati tutti per attraversare questo mondo come generatori di quell'infinita gioia che sappia superare gli ostacoli con il coraggio di donarsi senza perdersi.

Per la Solennità di Tutti i Santi di martedì 1 novembre, alle ore 17, si terrà la Messa Solenne celebrata dal Padre Priore Dom Eugenio Gargiulo insieme alla Comunità benedettina e accompagnata dalla Corale Mompeo-Farfa. 

Per l'occasione, la celebrazione prenderà il via con la benedizione di tre opere pittoriche del Maestra Francesco Verola (raffiguranti San Benedetto, San Francesco Saverio e San Giuseppe Vaz) che rimarranno all'interno della Chiesa abbaziale per una settimana prima di essere appese in uno dei corridoi interni dell'Abbazia, parte del percorso delle visite guidate.
Tre Messe saranno celebrate in entrambi i giorni anche alle ore: 9 – 11 – 12 - 17.

Foto: Fabrizio Farese