Attività spirituale e culturale nell’Abbazia e nella Biblioteca di Farfa.Incontro del 18 aprile 2010

12/04/2010 | Attività spirituale e culturale nell’Abbazia e nella Biblioteca di Farfa.Incontro del 18 aprile 2010

Attività spirituale e culturale nell’Abbazia e nella Biblioteca di Farfa.Incontro del 18 aprile 2010

Attività spirituale e culturale nell’Abbazia e nella Biblioteca di Farfa
Idee per un ripensamento della vita familiare

A giugno del 2009 è stato pubblicato a Firenza il volume “San Benedetto e la vita familiare” di D. Massimo Lapponi. Già a dicembre dello stesso anno il libro usciva in seconda edizione. Si tratta di un progetto finalizzato a ripensare l’identità della famiglia moderna in un momento di grave crisi. Secondo l’autore del volume ciò richiede una revisione dei principali parametri della vita quotidiana della comunità familiare e quindi un notevole impegno da parte dei suoi vari membri. Detto impegno, però, risulta fortemente gratificante perché permette di coltivare al meglio le doti personali di ognuno per la valorizzazione comunitaria del tempo e dello spazio proprio.
Dopo la pubblicazione del volume l’Abbazia di Farfa si è attivata a concretizzare il progetto attraverso riunioni mensili di giovani e meno giovani famiglie e coppie di fidanzati interessate all’iniziativa. La risposta da parte di molte persone è stata più che incoraggiante. Già sono state fatte due riunioni - il 7 febbraio e il 21 marzo - nelle quali sono stati individuati gli obiettivi da raggiungere, e si sta organizzando il prossimo incontro, che si terrà domenica 18 aprile. L’iniziativa consente anche di valorizzare la Biblioteca del Monumento nazionale di Farfa e il suo patrimonio librario, utilissimo per la crescita spirituale e umana dei partecipanti.
Dalle relazioni delle riunioni precedenti (scaricabili dal link in fondo all'articolo) e dal programma del prossimo incontro si può facilmente comprendere lo spirito dell’iniziativa.




Programma dell’incontro del 18 aprile 2010

Ore 10,30-10,45 Arrivo a Farfa. Luogo di incontro: sagrato della chiesa

Ore 11,00 S. Messa conventuale

Ore 12,00 Incontro in Biblioteca - Saluto del P. Priore - Insieme con D. Massimo si imposterà il programma della giornata, che prevede tre attività: 1. La parola comunicata (parlata e scritta) che forma il sentire, il pensare, l’agire 2. La musica vocale e strumentale come complemento e integrazione della parola 3. L’opera manuale come lavoro, artigianato e arte per la creazione dello spazio della vita comune.

Ore 13,00 Ora media in coro con la comunità

Ore 13,10 Pranzo (puntualità, preghiera e lettura iniziale, servizio ordinato, preghiera finale)

Ore 14,30 Incontro in biblioteca con D. Massimo e gli altri collaboratori. Si faranno tre gruppi: 1. Il primo approfondirà l’importanza della parola parlata e scritta. Si metterà in luce il ruolo del linguaggio usuale e del tono della voce per la formazione interiore, già dalla gravidanza. Poi si farà esperienza della parola comunicata ad alta voce nella preghiera, nella poesia, nella narrazione (importanza della scelta dei testi). Contemporaneamente si mostreranno esempio di realizzazione grafica-artistica di testi scelti, sacri e profani (Animatori: D. Massimo, Francesca Sgheri, Alessandra Cristofani). 2. Il secondo imposterà un progetto per organizzare un’adeguata formazione musicale, rivolta a genitori, fidanzati e figli. Si proporranno esempi di musica vocale e strumentale e si indicheranno i modi per intraprendere un cammino formativo (Animatori: Donata Cielinska, Monica De Propriis, Pierluigi Tanzi, Cecilia Gobbi). 3. Il terzo animerà realizzazioni relative alla struttura, all’arredamento, all’ornamento artistico (figurativo e tessile) dello spazio sacro e profano dell’abitazione. Si cercherà di programmare progetti formativi delle abilità necessarie a beneficio di genitori, fidanzati e figli (Animatori: Emanuela Troiani, Alessia D’Attilio, Elisabetta Mei, Arianna Goffredi).

Ore 16,30 (circa) Riunione dei gruppi e discussione comune.


Con la discussione si conclude l’incontro.
(Chi vuole può partecipare ai vespri con la comunità alle ore 18,15)

 

120100412114737.doc
220100412114737.doc

 

Torna indietro | Tutte le news